La diplomazia oscura. Servizi segreti e terrorismo nella Guerra fredda

Con i terroristi non si tratta, recita un famoso imperativo. Nel periodo della Guerra fredda la lotta armata di matrice terroristica incrociò la segreta opera di destabilizzazione dei Servizi di sicurezza dei blocchi contrapposti, generando una vasta zona grigia nella quale interagirono e negoziarono intelligence e formazioni terroristiche.

Ne abbiamo parlato con Gianluca Falanga, autore del libro “La diplomazia oscura. Servizi segreti e terrorismo nella Guerra fredda” edito da Carocci.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *